Pensieri e Parole

Economia, politica, ma anche un poco di storia, musica e altro.

Sottocategorie

Italia, paese di cuochi, allenatori della nazionale di calcio, statisti, medici ed economisti... quasi tutti pericolosi dilettanti allo sbaraglio.

Di medicina non ne so nulla, di calcio poco, in cucina sono pure io un dilettante. Non mi resta altro che divertirmi a parlare di economia (qualcosina me lo ricordo) e xdi business.

Con questa campagna elettorale sentirete cose che nemmeno il peggior truffatore potrebbe sostenere impunemente. Cerco di fornire alcuni strumenti di sopravvivenza per schiantarele EcoBalle che stanno per sommergerci.

Enjoy...

 

Quando si scrive di politica è buona norma fare outing. E tu con chi stai?

Risposta semplice: con me stesso. Cerco una politica che dia regole comuni nelle quali potermi far valere per quello che sono, che non privilegi clientele e corporazioni, che rispetti ed esalti il set di valori che costituisce il nostro comune sentire europeo: libertà di pensiero, espressione, movimento, iniziativa economica; diritto alla vita, alla sicurezza, allo stato di diritto, di decidere sulle nostre cure e sulla nostra fine; non discriminazione per sesso, religione, etnia e opinioni politiche. Libero commercio, disciplina fiscale, collaborazione internazionale e crescita compatibile.

Sono un liberale, liberista, libertario e (ahimè) ex libertino. Un 2% degli italiani, ma un tassello chiave in Europa.

Con chi non stai? Con xenofobi, razzisti, nazionalisti, sovranisti, con chi privilegia clientele e corporazioni, con chiunque antepone una organizzazione alle persone. In una parola sola sono nemico dichiarato delle tre cancrene della democrazia: fascismo, comunismo e populismo. Quindi, se apprezzi Salvini ed i suoi passa e non fermarti. Quelli del PD possono essere tuoi avversari, io sono un tuo nemico.